martedì 16 settembre 2008

Giorno 16

Questa mattina ci siamo alzati alle 8 preso il caffè e latte ed alle 10 colazione alla forchette. Tempo splendido, un cielo color di zaffiro senza alcuna nube, un sole fulgidissimo. Abbiamo fatto il giro del lago lungo 14 Chiltri poi riposammo un ora circa in un verde boschetto seduti sopra uno scialle a conversare. Di li per sentieri passando un piccolo ponticello siamo ritornati all'albergo abbiamo pranzato con appettito indi fatto una bella passeggiata di 2 Chiltri, poi ritornati all'albergo abbiamo pranzato di buon appettito fatto una lunga passeggiata e poi a letto.




- Prosegui la lettura con il giorno successivo: Giorno 17
- Torna al giorno precedente: Giorno 15

4 commenti:

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

ha ragione Fripp, non parla mai del comportamento di Pietro, che però visti i bellissimi posti che visitano e la natura rasserenante, sarà tranquillo e rilassato... tra le righe di Angioletta si percepisce un'atmosfera serena e anche un certo entusiasmo...

Fripp ha detto...

Sì, è vero, dopo alcuni giorni in cui si percepiva una certa inquietudine e tristezza, le annotazioni degli ultimi giorni sono molto più serene e positive.
Spero che alla fine del diario (che immagino prossima), Marco ci dirà cosa è successo dopo nella vita dei suoi bisnonni.

la duchessa ha detto...

Magari la ragazza aveva solo bisogno di sentirsi libera...mi viene in mente che forse gli umoracci di Piero potevano dipendere dalle mille pressioni che ricevevano dalla famiglia di lei...e magari Angioletta non poteva scriverlo perchè sapeva che i suoi leggevano il diario (vi ricordate ai bagni, che lei scriveva poco e telegraficamente, e pensammo fosse per via della vicinanza del papà?)

chiara ha detto...

Chiltri?