sabato 24 maggio 2008

Giovedì 24 maggio 1888 - s. Robustiniano

Pietro se ne partì anche questa mattina con mio gran rincrescimento, capisco che lo rivedo in giornata ma pure è uno strappo al cuore tutte le volte che si allontana da me. Terminato i copripiedi finalmente. Questa sera Piero di pessimo umore è non ha torto, sciocco Carletto di venirmi a donare dei fiori per me poteva tralasciare che mi faceva più piacere. Lai avuto con noi a pranzo.


- Prosegui la lettura con il giorno successivo: 25 maggio 1888
- Torna al giorno precedente: 23 maggio 1888

2 commenti:

Emma ha detto...

Carletto il giocatore di dama??

streghetta ha detto...

sembrerebbe di sì! e così di nuovo nuvole....