mercoledì 14 maggio 2008

Lunedì 14 Maggio 1888 - s. Bonifacio

Doloroso distacco dal mio Piero che per recarsi a Pavia, quanto amara mi fu la sua partenza, passai una giornata triste assai, ai pasti poi non vedermelo vicino provavo un malessere che mi richiamava le lagrime agli occhi. Lavorai onde occupare più che fosse possibile la mente ed invece vieppiù mi compariva agli occhi la di lui bella figura l'occhio dolce e sereno che lo rende simpatico a tutti. Questa sera venne D. Paolina ed i Sig.riAlbini, Capponago ed il Sig.r Vantuzzi che mi regalò una scatola di sigarette. Vedo l'ora che venga giorno per ricevere lettera del mio buon Piero.



- Prosegui la lettura con il giorno successivo: 15 maggio 1888
- Torna al giorno precedente: 13 maggio 1888

3 commenti:

la duchessa ha detto...

Questa pagina è davvero mielosa da far venire il diabete ;)
Per consolarla le regalano delle sigarette: si vede proprio che la Nutella non era stata ancora inventata :) :) :)

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

Effettivamente è un po' melodrammatica questa reazione, ma non dimentichiamoci la giovanissima età di Angioletta, Piero è il suo primo amore, poi credo che allora le donne tendevano ad essere molto sentimentali....
ci fa sorridere, ma non dimentichiamoci dei tempi, che erano ben diversi da quelli che viviamo noi...

Nocciola ha detto...

Ma Angioletta fumava? e, per aver ricevuto in regalo una scatola di sigarette, in pubblico?? Questa non me la sarei mai aspettata ....