mercoledì 2 aprile 2008

Lunedì 2 aprile 1888 - s. Francesco

Questa mattina appena sveglia ebbi la visita dei cari amici Lai e dopo la sorpresa di uno bellissimo anello del mio Piero. Quanto è delicato in ogni più minuta cosa! e come lo aggradii. Primo perché donato da una persona che amo più di me stessa, secondariamente perché desiderato da lungo tempo. Ebbi molti regali e tante visite, davvero che tutti questi attestati di simpatia, mi commovono immensamente.


- Prosegui la lettura con il giorno successivo: 3 aprile 1888
- Torna al giorno precedente: 1° aprile 1888 

5 commenti:

.mau. ha detto...

buon compleanno, allora!

2/12/72 ha detto...

...mi sono persa...ma non e' nata il 7 maggio...?

le visite e i regali si devono riferire ad altro!

(fidanzamento "ufficiale"...visto l'anello di Pietro...?)

Marco Ardemagni ha detto...

Ieri, domenica 1 aprile 1888, era Pasqua, quindi oggi è lunedì dell'Angelo, e quindi è l'onomastico di Angioletta. Visti anche i regali al papà per S.Giuseppe ho la sensazione che gli onomastici siano più festeggiati dei compleanni.

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

Auguri ad Angioletta!
a proposito del festeggiare l'onomastico piuttosto del compleanno, una sorella di mio padre (classe 1920) mi racconta sempre che prima della seconda guerra mondiale, e quindi l'arrivo in Italia degli americani e delle loro usanze, si usava dare più importanza all'onomastico. I giorni dedicati ai santi li conoscevano più o meno tutti, visto che il cattolicesimo era ancora molto sentito e praticato, e si usava fare le "visite" per fare gli auguri. Il birthday, il compleanno è stato introdotto dagli americani, come anche l'abero di Natale... prima della II guerra si usava fare solo il presepe.

la duchessa ha detto...

Ah, ecco.
Ne deduco che il mio ragazzo meno che trentenne, che non fa l'albero di Natale ma ama realizzare presepi alla 'Natale in casa Cupiello', ci tiene di più all'onomastico che al compleanno, e usa il fazzoletto di stoffa...viene da un'altra epoca!