martedì 5 febbraio 2008

Domenica 5 febbrajo 1888 - s. Agata vergine

A colazione domanderemo a Mamma quando dobbiamo farne parola a Papà. Quanto è bello e sorridente il nostro destino che Dio lo conservi sempre così. Da parte mia farò il possibile per renderlo felice che tanto lo merita.

Parlato dopo pranzo con Papà ed avuto il suo pieno assenso. Ora la mia vita cambia fase ne incomincia per me una nuova bella, e tranquilla divisa con un essere che mi farà felice perché buono, e di sentimenti delicati. Auguro a tutti un giovane come il mio Pietro.



- Prosegui la lettura con il giorno successivo: 6 febbrajo 1888
- Torna al giorno precedente: 4 febbrajo 1888 

4 commenti:

chiara ha detto...

Che bello , "ascoltiamo" le parole dirette di Angioletta!
Insomma abbiamo curiosato fino a ora nella sua vita, finalmente la conosciamo...

chiara ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sdrucciola ha detto...

Angioletta è proprio una ragazza fortunata.
p.s. questo blog crea dipendenza:-P

Marco Ardemagni ha detto...

E chissà lei che cosa avrebbe pensato nel vedervi così attente!