venerdì 11 gennaio 2008

Mercoledì 11 gennajo 1888 - s. Iginio

Impressione incancellabile provata questa sera mentre ballavo di parecchi baci ricevuti dal Signor Pietro e la restituzione di uno di questi a lui che tanto le voglio bene. Quanta emozione!……




- Prosegui la lettura con il giorno successivo: 20 gennajo 1888
- Torna al giorno precedente: 20 settembre 1887 (data presunta) 

Persone: Pietro (Piero)

Nota: questo è apparentemente il primo appunto sul diario di Angioletta: a parte l'elenco di titoli della seconda di copertina, i giorni dal 1 al 10 gennajo sono stati lasciati vuoti. Poi il giorno 1 (mercoledì 11 gennajo 1888 - l'anno è aggiunto a mano) compare questo appunto molto passionale. Analizzando meglio il diario ci accorgeremo che ci sono alcuni appunti (uno, forse due, forse di più, relativi all'anno precedente: a quanto pare quindi, a gennaio 1888 Angioletta ha iniziato ad utilizzare un diario in piccola parte già usato).

Il diario è stato pubblicato in questo blog a partire dall'11 gennaio fino a settembre 2008: a distanza esatta di centoventi anni dalla sua stesura, una nota al giorno, come per seguire il passo di Angioletta. Attualmente è pubblicato per intero, quindi è possibile leggerlo integralmente senza attendere gli aggiornamenti quotidiani.

19 commenti:

Marco Ardemagni ha detto...

Da oggi inizio, con cadenza quotidiana, a pubblicare il diario di mia bisnonna Angioletta Brugnatelli che ho trovato circa 20 anni fa a casa di mia nonna. Il diario si apre l'11 gennaio 2008 (esattamente 120 anni fa, quindi). Nei primi giorni Angioletta non scrive molto: il secondo post è del 20 gennaio, poi ce n'è uno del primo febbraio. Dal 4 inizierà a scrivere praticamente tutte le sere per qualche mese. Così nei primi giorni avremo modo di conoscere meglio lei e il mondo milanese di quei giorni. Sarebbe bello che qualcuno, tra chi legge, riconoscesse tra le persone citate nel diario, qualche lontano parente o persona nota. Ma la prima avvertenza è quella di non correre, non diciamo tutto subito, cerchiamo di accordare la nostra curiosità al ritmo di un mondo certamente in tumultuosa evoluzione, ma comunque decisamente più lento.

Marco Ardemagni ha detto...

Ovviamente il diario "originale" si apre mercoledì 11 gennaio 1888

La Francese ha detto...

che bella iniziativa... ringrazia condor su rai due che ti ha segnalato ;-)

anthony ha detto...

complimenti... un'idea bellissima.
non vedo l'ora di leggere il tutto!

Diego ha detto...

Ho appena ascoltato su RadioDue di questo Blog, e non ho resistito, l'ho aggiunto subito al mio Feedreader!
Un'idea bellissima! Aspetto impaziente il seguito...
Diego

LMJ ha detto...

Qualcosa di nuovo. Piacere marco, piacere angioletta!

babbara ha detto...

Splendido Ardemagni, spero che il seguito sia all'altezza dell'incipit.
Barbara

2/12/72 ha detto...

ho perso la notizia segnalata da condor...ma ho prontamente rimediato attraverso il blog di Sofri

aggiunto ai feed! :o)

Federica

mauro caldiera ha detto...

bravo andrea bella iniziativa sarò fedele lettore buon lavoro
maurocaldiera

Giovanni Fontana ha detto...

No, bellissimo.

la rochelle ha detto...

meraviglioso... ti aggiungo subito ai miei preferiti.
ringrazia la tua bisnonna da parte mia per le emozioni che mi regalerà!

ste ha detto...

finalmente aria nuova nei blog! bravo ardemagni....

Franci ha detto...

Grandiosa idea!
Sicuramente la tua bisnonna sarà ben più interessante di tanti fiumi di parole oggi in rete!
Grazie e alla prossima!

BRAUSS ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
BRAUSS ha detto...

Bellissima idea, accende la curiosità ma non spegne il sospetto che si tratti di un'invenzione post-diario del fante inglese.... Con voi di Cater non si può mai sapere.
Perciò attento Ardemagni, verificheremo ogni parola......

Maria Antonietta Giudicissi ha detto...

La forma del diario, tradotta in blog. Non avrebbe potuto immaginare tanto pubblico Angioletta, ma forse lo avrebbe desiderato. Io penso di sì. Tu lo fai per lei. Le hai tolto un peso. Quello della dimenticanza.
Come sempre, grande Arde.
Mag

Plessus ha detto...

Se è un'invenzione è geniale. Se è un'idea da un diario vero, è geniale il doppio. Blog aggiunto ai miei preferiti su segnalazione di Macchianera. Mia nonna si chiamava Angiolina, e trovare un'Angioletta - anche se più anziana di mia nonna - che fa la blogger mi fa un'immensa tenerezza. Bravo Marco Ardemagni!

Barbara ha detto...

Anch'io ci avevo pensato dopo aver letto del diario del soldato inglese, ma non sono stata pronta. Tanto non sarei mai stata costante... E immagino ci voglia anche un sacco di ricerca. Carino.

Den ha detto...

Grande Marco! Bellissima iniziativa!
Sarà un piacere linkare il blog e seguirlo giorno per giorno!