sabato 29 marzo 2008

Giovedì 29 marzo 1888 - s. Eustasio

Pietro ancora di malumore venne a bere il caffè ma non mi fece neppure un bacio. Mamma parlò poi con lui, io salii disopra e feci la pace, capisco che ho fatto male a pigliare in ischerzo ciò che a lui dispiace. Fu da noi a pranzo la Lai ed alla sera venne la Sigra Veratti, che si fermò a fare la partita e poi se ne andarono verso casa alle 10 1/2.





- Prosegui la lettura con il giorno successivo: 30 marzo 1888
- Torna al giorno precedente: 28 marzo 1888

3 commenti:

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

cos'è che lei ha preso per ischerzo, non capisco... ma non è che Pietro è un po' permaloso?

streghetta ha detto...

secondo me permaloso, mi sembra eufemistico!!

Marco Ardemagni ha detto...

Anche perché, diciamocelo, cosa potrà aver mai fatto Angioletta? L'altra volta era stato per una partita a dama con Carletto Bianchi, qui non lo sappiamo nel dettaglio, ma non può essere stato molto di più...