domenica 15 giugno 2008

Venerdì 15 Giugno 1888 - ss. Vito e Rodolfo

Alzata per tempo ed andata al telaio a lavorare nelle pantofole di Piero. Alle 9 1/2 ebbi la grata sorpresa di vedermelo arrivare abbastanza disinvolto ed allegro. Mi fece due baci quello che provai dopo così tanto tempo il sentirmi a baciare non so spiegare. Il resto della giornata passò melanconico come gli altri. Venne Riccardo, il Sig.r Veratti, gli Argenti, la Cia e l'Emma.




- Prosegui la lettura con il giorno successivo: 16 giugno 1888
- Torna al giorno precedente: 14 giugno 1888

4 commenti:

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

e ci credo che la giornata è andata avanti comunque melanconica...
lui fa e disfa e poi si comporta come se niente fosse... vigliacco!

chiara ha detto...

Come al solito mi perdo nei particolari, quante pantofole sta preparando?!
Mi ricordo bene che aveva scritto di averne finita una, non starà lavorando tutti i giorni su una sola pantofola!

Marco Ardemagni ha detto...

In effetti è strano: giovedì 17 maggio Angioletta e Mamma vanno "dal Cesati a comperare un paio di pantofole per Piero". Poi lunedì 28 (11 giorni dopo) Angioletta scrive: "Incominciate le pantofole per Piero". Sono le stesse o altre pantofole? Se sono altre, forse quelle del Cesati non piacevano, se sono le stesse, significa che era solo il materiale per farle. La lavorazione delle pantofole, poi dura alcune settimane se mercoledì 13 giugno (16 giorni dopo l'inizio della lavorazione) Angioletta scrive: "Lavorato assai onde terminare le pantofole per il tempo fissato". Poi ne parla ancora il 14 "Lavorato di tutta lena nelle pantofole di Piero e non perdendo minuti", il 15 "Alzata per tempo ed andata al telaio a lavorare nelle pantofole di Piero" e il 18 giugno: "Lavorato tutto il giorno per potere terminare le pantofole". Le pantofole vengono completate il 19 giugno: "Lavorato tutto il giorno e terminato le pantofole che portai dal calzolaio a montare", ma ci deve ancora mettere le mani il calzolaio!

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

Secondo me lei ha comprato tutto l'occorrente per ricamare le pantofole: nel senso che ha comprato i materiali per ricamare la tomaia, magari con uno stemma o le iniziali di Pietro, poi una volta terminato il lavoro le ha portate a montare al calzolaio...